martedì 30 dicembre 2014

2014, diamo i numeri

Il 2014 è stato, probabilmente, uno degli anni più importanti per me. 

Mi sono laureato, ho fatto un’esperienza di stage, che mi ha arricchito sia umanamente che professionalmente, ed ho esordito come sceneggiatore.

È stato un anno positivo, ma era anche difficile fare altrimenti, visto che partivo da zero.

Per dare un po’ di numeri, dal punto di vista lavorativo ho:


Numeri. Positivi? Negativi? Neutri?

Non lo so, sicuramente sono numeri dai quali partire e sui quali lavorare, cercando di migliorarli.


Detto questo, ho anche cercato di variare la mia dieta mediale, dominata (per ovvie ragioni) dal fumetto. Il risultato è stato: 

  • 9 libri 
  • 3 spettacoli teatrali
  • 17 film 
  • 8 serie tv complete 
  • 86 fumetti

Tra questi, quelli che ho apprezzato di più e che mi permetto di consigliare sono i seguenti:




L'esordio di Sherlock Holmes, personaggio meraviglioso.




La giovane Compagnia Marabutti alle prese con un classico, davvero bravi.




Ottima sintesi tra fumetto e film, per una spy story molto riuscita




Ambientazione intrigante, personaggi forti e azione. Una serie fantastica.




Di fumetti ce ne sarebbero una marea da consigliare, però devo limitarmi ad uno solo perché così ho deciso, quindi scelgo Magico Vento: la mano sinistra del diavolo. In breve è diventata una delle mie serie preferite, ci sarà un motivo, no?



Bene, per il 2014 direi che può bastare. Buon anno a tutti!

Nessun commento:

Posta un commento